Descrizione Progetto

Italtel 450

Italtel 450

La rete RMTS era una rete radiomobile che supportava esclusivamente radiotelefoni di tipo veicolare. Fu introdotta nel 1984 dall’allora SIP ed è stata la prima rete ad organizzazione “cellulare” che supportava l’handoff, un sistema per continuare la conversazione passando di cella in cella senza interrompere la comunicazione.  Le stazioni radio base (celle) erano in quantità minore, rispetto agli odierni sistemi radiomobili, in quanto le aree di copertura di ogni cella garantivano diversi chilometri.

Le stazioni radio base erano dislocate in punti strategici, come per esempio colline e palazzi vicino alle principali strade. La rete SIP RTMS 450 operava a 450 MHz in tecnica analogica e i terminali veicolari (apparati da installare in macchina) prevedevano una antenna esterna installata sul tetto della vettura. Il target degli utenti erano solitamente professionisti, politici, vip ed enti pubblici.

Il prefisso che veniva usato per chiamare un radiomobile era 0333.

I primi terminali radiomobili veicolari vennero prodotti da Italtel, Telettra e OTE

Il telefono veicolare Italtel 450 operava su frequenze dell’ordine dei 450MHz e impegnava contemporaneamente la parte ricevente e quella trasmittente che condividono, per mezzo di una serie di filtri e un duplexer, l’unica antenna sul tetto del veicolo.

Pubblicità Radiomobile SIP

Pubblicità Radiomobile SIP